+39 0458303026 Viale del Lavoro, 25 37135 Verona

Studi del Dott. Cavallini presentati agli ultimi congressi di medicina estetica

Presentato al XVII congresso Internazionale di Medicina Estetica ed al XXXV congresso della Società Italiana di Medicina Estetica il nuovo studio del Dott. Cavallini sull’associazione di biorivitalizzanti e laser frazionale non ablativo per il ringiovanimento di collo e volto.

 

Si riporta un breve abstract del lavoro:

 

Laser frazionale non ablativo: la contemporanea somministrazione di un gel a base di polinucleotidi ed acido jaluronico può potenziarne l’effetto? Trial controllato randomizzato.

Alvise Cavallini, MD, PhD and Morena Sabatti, MD, PhD.

ABSTRACT

OBIETTIVI
Più metodiche sono disponibili per il ringiovanimento cutaneo: fillers, tossina botulinica, biorivitalizzanti, laser, luce pulsata e radiofrequenza. Il trattamento migliore spesso prevede una terapia combinata, che associ le varie metodiche. La compliance maggiore si ottiene con trattamenti che garantiscano al Paziente un rapido ritorno alla vita sociale e lavorativa. Lo scopo di questo studio è valutare i risultati di un trattamento combinato con laser frazionale non ablativo ed un gel a base di polinucleotidi ed acido jaluronico; la nostra ipotesi è che effettuare entrambi i trattamenti contemporaneamente potrebbe migliorare i risultati e permettere di estendere le indicazioni
MATERIALI E METODI
40 pazienti trattati per ringiovanimento cutaneo sono stati randomizzati (ratio 1:1) per essere sottoposti ad un ciclo di 3 sedute di trattamento laser oppure laser+biorivitalizzazione. Tutti i pazienti sono classificati con la scala di Glogau e di Fitzpatrick. Prima del trattamento viene effettuata un’accurata analisi cutanea attraverso uno skin tester; il software dello skin tester mostra i risultati ottenuto ad ogni sessione di trattamento.
La valutazione soggettiva viene effettuata sia dallo specialista che dal paziente ad ogni seduta attraverso una scala di miglioramento di 7 punti.
RISULTATI E CONCLUSIONI
Il trattamento è stato ben tollerato e non vi sono state complicanze. Non vi è stata differenza statisticamente significativa riguardo la soddisfazione: entrambi i gruppi di Pazienti erano contenti dei risultati (79% vs 71%); la somministrazione dei biorivitalizzanti ha ridotto alcuni effetti collaterali minori del LASER, quali l’eritema e la secchezza della cute post-trattamento.
Limiti di questo studio sono la non omogeneità dei gruppi (i Pazienti sottoposti a trattamento combinato presentavano una scala di Glogau maggiore), il follow-up breve e pochi trattamenti effettuati, parametri di trattamento rigidi (in particolare l’impostazione delle fluenze laser) per evitare bias.

Lascia un commento