+39 0458303026 Viale del Lavoro, 25 37135 Verona

Microbotulino

 

La perdita di tono del terzo inferiore del volto, dei tessuti e delle rughe verticali e orizzontali del collo rappresenta una battaglia che le donne combattono quotidianamente. Oggi, però, esiste un’arma in più per vincere questa battaglia: si tratta del Microbotox, un nuovo impiego della tossina botulinica che rivoluziona drasticamente il modo di trattare il cedimento della linea mandibolare e la lassità dei tessuti del collo. Attualmente il Microbotox rappresenta l’unica strategia realmente in grado di ridurre in maniera oggettiva la perdita di definizione della linea mandibolare, di migliorare la qualità della pelle del collo riducendo inoltre le rughe orizzontali e verticali. E soprattutto mantenendo un aspetto naturale.

Come funziona
Microbotox consiste nell’impiego della sicura e sperimentata tossina botulinica mediante diluizioni maggiori. Tale strategica soluzione è quindi meno concentrata, ma cambia anche la tecnica di inoculazione. A differenza della tecnica classica di iniezione del botulino, che ha come target il muscolo, la tecnica del Microbotox o Microbotulino si basa su piccolissimi inoculi intradermici che vengono effettuati utilizzando una speciale siringa.
Una volta iniettata con tecnica a micro ponfi con finissimi aghi, su tutto il terzo inferiore del volto e sul collo agisce rilassando delicatamente la muscolatura sottostante. Lo scopo non è bloccare il muscolo, ma intervenire sulle fibre superficiali che sono responsabili delle rughe.
pelle soprastante si distende e si tonifica con netto miglioramento della linea mandibolare, che subisce un’azione liftante, e oggettiva attenuazione delle bande verticali e delle rughe orizzontali del collo. La concomitante azione sulle ghiandole sebacee e sudoripare della cute, determina un miglioramento della texture e della luminosità. Una conoscenza approfondita dell’anatomia dei muscoli mimici ed una appropriata tecnica di esecuzione sono, quindi, requisiti fondamentali per poter ottenere risultati sicuri e riproducibili.

Come avviene il trattamento?
Una volta marcata e disinfettata la zona cutanea da trattare, mediante aghi corti e sottilissimi, si iniettano in superficie con tecnica a micro pomfi piccolissime quantità di farmaco. L’associazione di un anestetico locale permette di eseguire il trattamento senza alcun disagio per i pazienti. A questo punto si deterge delicatamente il viso e nulla più: l’intervento è terminato.

Generalmente bastano 20 minuti per trattare il terzo inferiore del volto e il collo e i risultati sono visibili con una sola seduta. L’iniziale effetto compare a partire dal terzo giorno e raggiunge il suo picco da una a due settimane dopo il trattamento, perdurando pienamente per 4-6 mesi.

In studi controllati, iniezioni successive nello stesso paziente mostrano un progressivo allungamento dei tempi di azione della sostanza, richiedendo già dal secondo o terzo trattamento, applicazioni a cadenza annuale per mantenere risultati più che soddisfacenti. Dopo l’applicazione si può tranquillamente tornare alle proprie attività.
Il trattamento inoltre non presenta interazioni con altri trattamenti estetici come ad esempio peeling chimici, laser o filler.

Altra cosa molto importante a favore di questa tecnica è che basta una seduta ogni 5 o 6 mesi per mantenere i risultati ottenuti.

Oltre alla funzione estetica (lifting), la metodica del Microbotox o Microbotulino trova impiego nella cura di diverse patologie, quali:

• acne lieve, moderata e grave del giovane e dell’adulto (molto meglio del trattamento con isotretinoina per i suoi effetti collaterali)
• dermatite seborroica, pelle seborroica con pori dilatati
• prevenzione e trattamento della fase iniziale del rinofima (naso iperplastico e ipertrofico)
• trattamento delle cicatrici inestetiche ed ipertrofiche e di alcuni cheloidi
• trattamento della iperidrosi ascellare
• trattamento dell’alopecia androgenetica
• trattamento della seborrea del cuoio capelluto con forfora

Con la tecnica del Microbotox o Microbotulino si ottiene la remissione completa della malattia con una o al massimo due sedute. In genere non è necessario ripetere il trattamento, ma in casi recidivi si può ritrattare, con effetto duraturo.

Il Microbotox o Microbotulino si può quindi ritenere una tecnica sicura e con effetti collaterali rari, a patto però che venga effettuata da un medico competente, che abbia acquisito la preparazione e l’esperienza pratica necessarie per applicare questa metodica.

Lascia un commento