+39 0458303026 Viale del Lavoro, 25 37135 Verona

EcocolorDoppler Aorta addominale

L’aorta è la più grande arteria del nostro organismo, parte dal cuore, attraversa il torace e l’addome e fornisce rami arteriosi a tutti gli organi. L’aorta addominale ha, nell’adulto normale, un diametro massimo inferiore a 20 millimetri. Talora può dilatarsi e se la dilatazione supera i 30 millimetri, si parla di aneurisma dell’aorta addominale (AAA) Il rischio di sviluppare un aneurisma dell’aorta è del 5-10% negli uomini fra i 65 e i 79 anni. e sono maggiormente colpiti i fumatori, quelli che abbiano avuto in famiglia parenti affetti da AAA, ed i soggetti affetti da malattie vascolari in altri distretti (coronarie, carotidi, arti inferiori). Il rischio maggiore è quello della rottura; in questo caso si verifica una grave emorragia interna che può essere fatale (ogni anno in Italia circa 6.000 persone muoiono per la rottura di un AAA). La prognosi dei pazienti affetti da AAA è correlata con il diametro dell’aneurisma: infatti è stato dimostrato che il rischio di rottura è elevato quando l’aneurisma supera il diametro 5-5.5 cm. La mortalità operatoria dell’aneurisma addominale varia enormemente se l’intervento viene compiuto in condizioni di emergenza o se si tratta di un intervento d’elezione. La mortalità per rottura dell’aneurisma è molto alta: il 50% dei pazienti muore prima dell’arrivo in ospedale, dei sopravvissuti il 40% muore in ospedale prima, durante o dopo l’intervento per complicanze. In sostanza 8 persone su 10 con rottura di aneurisma dell’aorta addominale muore, mentre se l’aneurisma viene scoperto in tempo e il trattamento chirurgico viene programmato, il rischio di morte è inferiore al 3%. Questo è il motivo per cui questa patologia va diagnosticata precocemente e l’intervento chirurgico va effettuato prima che il rischio di rottura divenga elevato. L’ecocolorDoppler L’esame consente di valutare in maniera non invasiva la presenza di eventuali AAA asintomatici, ovvero che non danno dolore; si può valutare presenza di materiale trombotico che spesso diviene causa di patologia embolica a distanza; e vista la capacità ultrasonografica degli apparecchi di ultima generazione, si può valutare la presenta di piccole placche o di placche importanti che determinano stenosi significative. Quando fare l’ecocolorDoppler dell’aorta addominale? L’ecoDoppler dell’aorta addominale va fatto in tutti casi in cui vi sia una pulsazione addominale, in casi di ischemia acuta degli arti inferiori, nel caso in cui vi sia un dolore bilaterale alle gambe sotto sforzo, in tutti i pazienti diabetici, ed in caso di patologia ostruttiva cronica degli arti inferiori. Infine nei pazienti affetti da affetti da Morbo di Burger, e quindi nei forti fumatori. Quale Preparazione effettuare? La sera antecedente l’esame effettuare un pasto leggero. Prima dell’esame necessitano almeno 6-8 ore di digiuno.

Lascia un commento