+39 0458303026 Viale del Lavoro, 25 37135 Verona

Consigli per chi è affetto da insufficienza venosa cronica

1) Non stare mai a lungo fermi in piedi, ma interrompere la giornata con brevi riposi ad arti sollevati. Se si è costretti a stare in piedi abituarsi a muovere le dita dei piedi e ad alternare una posizione “in punta di piedi”. 2) Dovendo stare seduti, mettere sempre le gambe sopra uno sgabello; durante la notte o il riposo diurno le gambe devono essere mantenute in posizione più alta del corpo rialzando il fondo del materasso. 3) Usare regolarmente le calze elastiche (collant o gambaletti) secondo la prescrizione dello specialista. Indossarle con le gambe in alto e tenerle indossate durante la giornata, sopratutto nei casi di posizioni prolungate fermi in piedi o seduti. 4) Evitare ogni esposizione diretta delle gambe agli effetti nocivi del calore da parte del sole o di ogni altra sorgente di calore; evitate bagni troppo caldi. Consigliabili docce fredde giornaliere alle gambe iniziando dai piedi e alternando l’esterno e l’interno da 1 a 2 volte al giorno, per 15 secondi per gamba. 5) Bere almeno 2 litri di acqua al giorno, soprattutto nei mesi caldi. 6) Unguenti, pomate o cure collaterali possono essere usati soltanto su prescrizione medica. 7) Stare molto attenti a non urtare le gambe ed evitare ogni graffiatura o lesione cutanea anche da grattamento. 8) Deve considerarsi utile ogni attività muscolare, massaggi e sport leggero, specialmente camminare o nuotare. Sarebbe ottimale camminare giornalmente per due ore in ogni condizione atmosferica e stagionale con ritmo piuttosto accelerato e su strade possibilmente non asfaltate. 9) Sono particolarmente dannosi tutti gli indumenti elastici o troppo aderenti (ventriere, guaine, specialmente quelle che stringono alle cosce, pantaloni o mutandine aderentissime) in quanto rallentano il ritorno del sangue venoso. 10) La stitichezza deve essere combattuta adottando una dieta adeguata ed eliminando la sedentarietà. 11) E’ estremamente importante la regolazione del peso che va costantemente controllato ad evitare ogni tendenza all’obesità sicuramente peggiorativa per le varici. 12) Correggere le sofferenze posturali (plantari, eliminare vizi posturali della colonna vertebrale, dell’andatura). Le donne dovrebbero evitare di portare scarpe con tacchi troppo alti, l’altezza ottimale del tacco è di circa 3-4 cm. 13) Per le donne la ‘pillola’ anticoncezionale è in via di massima sconsigliata e comunque subordinata a controllo specialistico. 14) In ogni caso di malattia o infortunio richiedente riposo a letto prolungato, una ginnastica attiva delle gambe è molto importante.

Lascia un commento